Lucis Trust / La Scuola Arcana / Conferenza / Archivio / Conferenza dell... / Riflessioni delle Studenti  

Riflessioni delle Studenti

FESTE E CONFERENZA—2007

Nota chiave: “Che il gruppo riveli il fatto del Regno di Dio, la Gerarchia planetaria”.

In questo particolare argomento da considerare, il FATTO è il protagonista su cui rivolgere l' attenzione.. L'insieme, che è UNO, è il Regno di DIO. Il FATTO è la dimostrazione delle qualità animiche che si sviluppano e si evidenziano progressivamente in manifestazione. Coloro che sono parte del NGSM le vedono e le nutrono con ferma intenzione, promovendo, collaborando, applicando in Terra ogni idea, programma, lavoro che favorisce l'evoluzione del Sistema planetario. Il FATTO è evidente nell'espressione di una diffusa intelligenza più acuta, più intuitiva, più serie rispetto anche soltanto ad un recente passato; (questo per chi lo sa percepire) il FATTO espresso dagli uomini nella ricerca effettiva di armonizzare, di pazientare, di collaborare condividendo con sincerità; il FATTO che l'aspetto Volontà si evidenzia in molte situazioni come fermezza nel perseguire un obiettivo preciso inserito nel Disegno Gerarchico. “Lo spirito di solidarietà umana e di parentela con ogni forma di vita sarà rafforzato se noi viviamo con un profondo rispetto verso le fonti del nostro essere, con gratitudine per il dono della vita, e con umiltà riguardo al posto che occupa l'essere umano nello schema complessivo delle cose" .Quanto è vero! Esprime con lucentezza la parte che ognuno di noi ha nel FATTO dell'esistenza della Gerarchia planetaria.

* * *

Dio si esprime nella misura del Suo Proposito, e l'immanenza è riportabile al fatto dell'assunzione in coscienza delle qualità divine, espresse in terra da tutti gli uomini. A tal punto è realizzato 1'assioma del- l'Unita nella diversità, in quanto l'umanità intera incorpora le qualità cristiche che le consentono di diventare Una nella conseguita iniziazione di Umanità e Gerarchia.

* * *

L’uomo, se libera se stesso dell’inganno e delle insidie del male, puo’ elevarsi nello spirito e portare luce nei regni subumani. In tal modo collabora affinché si realizzi l’unità, la pace in ogni cuore, la comprensione nelle menti e il risveglio delle coscienze.

* * *

Certo è che i tempi si possono stringere (l'equilibrio dell'ecosistema è in pericolo e ciò si ripercuote sulla nostra sopravvivenza quotidiana, anche se le energie cosmiche fanno la loro parte) e un processo di incentivazione nella società necessita comunque di essere innescato, accelerando il processo di informazione-educazione in tutti i campi, sui problemi mondiali, sulle implicazioni nella vita quotidiana e sulle soluzioni da adottare. Nasce quindi l'esigenza da un lato di lasciar libero l'uomo di evolversi nella libera consapevolezza, con tutto il tempo necessario per sbagliare e maturare; dall'altro lato però la situazione planetaria non permette di giocare molto allungo con il tempo. Ecco quindi l'esigenza di un progetto globale che dia l'imput verso un cambiamento, che incentivi la ricerca scientifica, regoli la spregiudicatezza economica verso la salvaguardia di un interesse generale anziché personale, avvii e sostenga lo sviluppo di nuove discipline e iniziative che sensibilizzino le coscienze, ed infine che non scambi il valore della “responsabilità” con la seduzione del “potere”: questa in sostanza è la rivelazione che suggerisco: una rivelazione alla portata di tutti. Che la rivelazione della Gerarchia avvenga più naturalmente possibile e rispetti il passo di ognuno di noi nel cammino dell'evoluzione, in modo che l'umanità sia pronta a con-prenderla, avendo già cominciato consapevolmente a vivere ed agire liberi in una prospettiva di integrazione col pianeta prima e col tutto poi Nel frattempo sia il servizio divino degli animi più avanti sul sentiero ad incentivare tale processo di trasmutazione globale, e senza la pretesa del controllo sulle coscienze: libertà nella guida e nell'essere guidati, nell'educazione e nell'essere educati. Che sia l'integrazione la prima tappa verso la trasmutazione, per imparare a crescere spiritual-mente con le nostre gambe.
Che “il fatto”, quando sarà rivelato, non sia una rivoluzione per nessuno, ma una semplice, ragionevole, intuitiva quanto fiduciosa comprensione unitaria degli eventi.

* * *

L'uomo ha coscienza dello spazio-temporale; e ora, per la necessità del tempo attuale,deve aprire gli occhi sull'inevitabile rapporto di collaborazione dell'Esistente: REALTA' GERARCHICA. La vita individuale è gerarchicamente formata;ognuno ha per predisposizione 'se stesso' da proporre in collaborazione alla diversità dell'altro' .Questa semplice e razionale realtà deve apparire affinché l'uomo acquisti la dignità del 'suo essere' in quanto è individuo che concorre nella sua possibile espressione alla Totale-Vita. Non la separatività di un posto + o - utile, nebbia della mente, ma luce, gioia di concorrere all'Espressione di DIO qualunque sia la possibilità stabilita gerarchicamente all'Esistente. Possibilità che non seleziona, non giudica, non esclude, ma semplicemente agisce e, deve, nell'uomo, diventare 'LUCE' di sua possibile collaborazione tesa all'utile, al benessere in una più cosciente attività di compartecipazione gerarchicamente stabilita e sviluppata:VERITA' del SUO ESSERE.

* * *

La vita é veramente maestra poiché ci induce a capirla per collaborare con essa. La nostra esistenza di ogni giorno ci porta a scoprire una parte del meraviglioso mosaico, che noi stessi stiamo creando, mettendolo assieme per la Gloria di Colui (in cui viviamo, ci moviamo ed abbiamo la nostra esistenza)• E’ ben vero affermare che le manifestazioni o qualità, cercano la sintesi con il tutto. C' é una u¬nica meditazione in cui noi stessi facciamo parte; non solamente con i piedi e con le mani si costruisce il tempio, poiché noi stessi siamo coscienti che il lavoro Planetario deve passare soprattutto attraverso una mente preparata ed abbellita dal cuore. Il ritorno del Cristo può avvenire solamente se il (richiamo) é potente e sopratutto sincero. La fusione fra anima e personalità, la fusione di questi due elementi può attirare un flusso di energia di potere creativo, anche su scala planetaria, nella corrispondente parte che compie il Nuovo Gruppo dei Servitori del mondo nel collegare l'anima (Gerarchia) alla personalità (umanità), é molto importante;

* * *

Richiamati dalla condizione dei tempi ciclici che vedono l' approssimarsi dell' esteriorizzazione della Gerarchia, sono scesi in manifestazione fisica coloro che sono pronti a ricevere la rivelazione. Ma quale sarà la risposta dell'Umanità? Un nucleo centrale accoglierà armoniosamente le Energie e l'unione della testa e del cuore lo porterà al riconoscimento della Gerarchia, attorno ad esso fanatismo, caos e disarmonia. Tutto questo deve essere accettato e visto nell' ambito della Bellezza della manifestazione del Logos Planetario nel quale siamo parte. Compito dei discepoli e degli aspiranti, avvolti dalla rete di Luce e Amore che avvolge il pianeta: mostrare e dimostrare il Sentiero.

* * *

La manifestazione continua di idee e simboli innovativi che si palesano in questo periodo storico con una rapidità eccessiva,segnalano un progresso di ricezione mentale ,che l'umanità non riporta nel suo patrimonio storico scritto. Il nostro sistema solare, e quindi il nostro pianeta, si stanno muovendo verso un' area dello spazio che inevitabilmente influisce, determinando cambiamenti nell'apparato di risposta dell'uomo sui suoi centri energetici, attraendolo verso il regno delle anime. La verità, la luce come la bellezza, sono a nostra portata, l'uomo deve solo riconoscerle ed adattarsi ad esse, affinché 1'unione armonica con i piani sottili, possa stabilirsi e sbocciare la fioritura del regno gerarchico sulla terra.

* * *

Tutto quello che è, è una forma-pensiero di Dio. Il fatto del regno di Dio si può rivelare anche con i numeri. Per esempio: l. Sentiamo spesso parlare del numero uno in tanti campi della vita. Questo conferma che ha un significato ben preciso, è il massimo. E' Dio, il creatore, a punto l'UNO, la Vita, il Tutto, la perfezione assoluta, il primo raggio, la volontà e il potere, rappresentato con un cerchio. I1 primo regno è il regno minerale. 2. Il numero due rappresenta l' Amore. In fatti, si dice che due persone si amano, anche se nel senso più lato, l' Amore include tutto e diventa Uno. Prima pero si deve superare la dualità, conoscere e accettare gli opposti e trovare la via di mezzo. I1 secondo raggio è Amore e Saggezza. I1 secondo regno è il regno vegetale. 3. 1 + 2 = 3: "Non c'è due senza tre". Infatti, dai primi due nasce il figlio. I1 tre è spesso rappresentato con un triangolo, una forma geometrica per spiegare e risolvere tanti problemi. I1 terzo raggio è attività intelligente. I1 terzo regno è il regno animale. 4. 1 + 3 = 4. In geometria il quattro è un quadrato oppure un triangolo con un cerchio attorno. I1 simbolo del- l'Umanità è il quadrato, almeno fino a che ha raggiunto la perfezione ed è il quarto regno della natura. I1 quarto raggio è Armonia tramite conflitto e dopo Armonia e Bellezza. Da questi quattro numeri nascono tutti gli altri. Se facciamo la loro addizione = 10 e il dieci diventa nuovamente l'Uno. 5. I1 quinto è il regno spirituale o regno di Dio. Si potrebbe forse dire che il 5 è il numero dell' evoluzione: • Regno minerale • Regno vegetale • Regno animale • Regno umano e quando e abbastanza evoluto va al Regno spirituale o regno di Dio. Tanto è vero che il simbolo del Cristo è la stella a 5 punti e i1 quinto raggio e quello della scienza. 6. 1 + 5, 2 + 4, 3 + 3, 4 + 2, 5 + 1 = 6. Prendendo 3 + 3 sono 2 triangolo o la stella a 6 punte o 1'Umanità perfetta, il mondo materiale e il mondo spirituale si compenetrano e al centro sta l'Anima Una. I1 sesto raggio è l’idealismo e la devozione. 7. 1 + 6 = 7 o Dio più l'umanità perfetta danno l'ordine previsto dal piano oppure il triangolo nel quadrato da lo stesso risultato. Se invece prendiamo 2 + 5 = Amore + Saggezza + Scienza = il settimo raggio dell'Ordine e del cerimoniale.

* * *

Ciascuno dei facenti parte del NGSM ha il dovere di riconoscersi in quanto tale e quindi di riconoscere la sua appartenenza alla Gerarchia, sia pure in uno stato di "prova", essendo l'affiliazione definitiva condizionata dal conseguimento della terza iniziazione. Questo è il modo più semplice ed efficace di rivelare il fatto della Gerarchia.

* * *

Se ogni cosa nel mondo si sviluppa ed organizza secondo un modello gerarchico per capacita,comprensione dei problemi e per patere,non puo’ essere altrimenti per quanto riguarda lo sviluppo dell'uomo. C'è già stata un'evoluzione umana che ha portato all'uso della mente e della conoscenza che distingue in maniera particolare quest'epoca dalle precedenti. Ci deve essere ancora progresso. Da che parte? Unendo la conoscenza accresciuta dell'ambiente in cui viviamo alla consapevolezza che tutto deve muoversi verso qualcosa di ulteriore. La scienza rivela le basi della vita in modo sempre più "profondo", tanto che, seguendone i principi, le ipotesi, le deduzioni e le scoperte si arriva fino ad un indeterminato sempre più determinato. E' come se penetrassimo pian piano all'interno di coltri energetiche nuove, aprendo spiragli che, comunque, non smettono mai di evocarne altri conseguenti. Allora mi chiedo: quale tipo di uomo puo’ giungere a penetrare questi che, fino a ieri,erano misteri? E mi rendo conto che puo’ farlo chi all'interesse per la realtà in modo concreto unisce l'interesse per un altro tipo di realtà che è anche più immediato,si sviluppa interiormente; ma che per la moltitudine degli uomini deve essere "spiegata" per essere plausibile, per essere accettabile. E qui la "scienza" e il misticismo si fondono, anche quest' ultimo assolutamente bisognoso della parte complementare per potersi dispiegare in ogni livello dell'esistenza. Allora si viene delineando la possibile esistenza di Figli di Dio che abbiano già conseguito, per vie diverse, questo connubio e siano ora capaci di "precipitare" la lista delle cose conoscibili. E questo gruppo, gerarchicamente composto perché ogni passo che si fa non è contemporaneo all'altrui, e quindi chi compie prima la fusione, chi dopo,in svariatissimi gradini di passaggio; questo gruppo, dico, ha una propria funzione di trasmissione, indirizzo, sostegno. E' un fatto naturale: i genitori hanno tali funzioni con la generazione successiva, quella dei figli. I conoscitori l’hanno nei riguardi di chi si affida loro nella via del progresso. Tutto è un intrecciarsi e svilupparsi per gradi diversi di conoscenza, di "autorità",sempre più comprensiva. Ma occorre che l'uomo esca dalla sua percezione limitata comprendendo di essere creatore oltre che creatura. Che accetti le "possibilità". Ed ecco l'importanza del gruppo: la ricerca interiore ed esteriore, porterà il moto verso la Vita rendendo comprensibile all'uomo la possibilità di attingere ad esperienze superiori, i nostri Fratelli Che sono in viaggio da così tanto tempo e che hanno percorso lo stesso nostro faticoso cammino. Da tanti di Loro abbiamo attinto i nostri credi e le nostre speranze; ora vogliamo attingere la forma nuova di vita: il Regno di Dio,qui, sulla terra. E parteciparvi insieme con gli altri fratelli.

* * *

La rivelazione del regno di Dio avviene con la testimonianza silenziosa, serve la capacità di contenere e di distribuire le energie superiori e questo può essere fatto solo in gruppo. E’ nostro compito avanzare e manifestare quello che ci precede nel piano evolutivo: la Gerarchia Planetaria.

* * *

Il Regno di Dio, la Gerarchia Planetaria, si sta affermando per il numero crescente di uomini e gruppi che ovunque nel mondo manifestano con la propria vita l’unità e la sintesi della vita che le forme velano. Essi attingono concetti e le verità dal mondo nel quale sono stati in grado di penetrare, li concretizzano fra gli uomini e rendono manifesto il Piano Divino. Questo può avvenire per i conseguimenti spirituali che ogni essere umano realizza nella propria coscienza. Il superamento dell’individualismo e l’affermazione del proposito del gruppo sono fondamentali per attuare tale obiettivo; un obiettivo che richiede inoltre altruismo e abnegazione e che molti, nella comprensione e a diversi stadi del cammino evolutivo, stanno cercando di realizzare.

* * *

In gruppo focalizza l’energia di sintesi, emanando la propria nota invocativi, verso la Gerarchia Planetaria. In tal modo la risposta evocativa si riflette sull’umanità rivelando il Regno di Dio.

* * *