Lucis Trust / La Scuola Arcana / Talks and Articles / Il Simbolo della Nuova Era  

Il Simbolo della Nuova Era

di Foster Bailey

Questo simbolo rappresenta alcune forze significative e alcuni elementi tra i più profondi che in questo momento agiscono in modo crescente mentre la Nuova Era avanza..

Questo simbolo è situato su un fondo blu illimitato, che simbolizza la sfera di espressione del nostro Logos Solare, i Che viene definito quale Logos di secondo Raggio, di un blu profondo. Il potere e la qualità della Sua Vita immanente mantengono e condizionano tutta la manifestazione all'interno del sistema solare, inglobando la vita e il destino del nostro Logos planetario: Sanat Kumara. È l'energia più elevata che il nostro piano mentale sia in grado di raggiungere.

Il disco d'oro, sul quale appaiono il triangolo e la stella, rappresenta lo sfondo complessivo della nostra vita su questo pianeta. Sanat Kumara può guardare attraverso esso. Noi possiamo osservarlo, consapevoli della sua realtà. Nel più antico di tutti i mantra, il Gayatri, è detto: "Svelaci il volto del vero Sole spirituale, nascosto da un disco di luce d'oro, affinché possiamo conoscere la verità".

Dietro all'intero simbolo, oltre il disco di luce dorata, emerge la croce cosmica che si trova nella coscienza dei Grandi Esseri su quel lontano sole che è Sirio. Questa croce cosmica è all'origine di tutta la simbologia della croce, come è stata percepita e utilizzata dall'umanità attraverso i secoli.

Col procedere dell'evoluzione si crea un flusso e riflusso delle energie spirituali. In questa nuova era sono disponibili per Sanat Kumara alcune forze importanti, precedentemente non disponibili. Ciò è dovuto principalmente a una Sua nuova espansione di coscienza solare, o come si è soliti dire "Egli ha preso un'iniziazione".

Alcune di queste forze sono disponibili in parte nella Camera del Consiglio di Shamballa, e da lì affluiscono verso la Gerarchia guidata dal Cristo. Il nostro simbolo riguarda solo una parte di queste nuove energie e include la fusione delle energie sia della vecchia che della nuova era. Perfezionare questa fusione rappresenta il compito supremo del Cristo in questo momento. E' necessario conseguire una fusione adeguata all'attuale condizione dell'umanità.

Il triangolo impresso sul disco è giallo, perché questo è il colore di buddhi. La Gerarchia funziona sul piano buddhico e le energie di questo triangolo entrano nella nostra vita planetaria attraverso tale piano. Questo triangolo è formato dalle tre grandi Entità extraplanetarie che attualmente promuovono il Piano per il pianeta, e che si trovano appositamente dietro al Cristo per aiutarlo nella sua opera a favore dell'umanità. Di conseguenza, i valori che Essi veicolano ci raggiungono principalmente attraverso di Lui. La loro influenza nella coscienza umana ha un potere trascendente. Come utilizziamo questo potere, dipende da noi; sarà costruttivo se saremo sensibili al Cristo.

Uno di questi tre Grandi Esseri è conosciuto come il Signore Buddha. Ciò tuttavia limita la nostra comprensione. La Sua opera, quale fondatore di quella che è diventata la religione Buddhista, è completamente trascesa. Egli, come lo stesso Signore del Mondo, ha avuto un'espansione di coscienza, che Gli conferisce un potere extraplanetario. Egli apporta una saggezza equilibrata adattata soprattutto alle necessità umane. E' il più vicino dei tre al Cristo e sta alla Sua destra, è rappresentato dal vertice inferiore destro del triangolo.

Al vertice inferiore sinistro c'è quella grande Entità che porta il potere dell'equilibrio solare, ora nuovamente disponibile a Sanat Kumara. Il Maestro Djwahl Kuhl vi fa riferimento come "Spirito di Equilibrio" o come "Spirito di Pace, pace che oltrepassa ogni comprensione". L'agente dinamico della pace è la buona volontà, che troverà la sua ultima espressione nella famiglia umana grazie alla realizzazione di giusti rapporti. I giusti rapporti umani rappresentano lo scopo del ritorno del Cristo nella nuova era.

Al vertice superiore di questo nuovo triangolo senza precedenti si trova l'Avatar di Sintesi, la cui influenza diretta si può ora percepire nella coscienza umana per mezzo delle nuove tendenze emergenti. Attualmente è il più potente dei tre nella coscienza delle masse. La Sua influenza penetrante accelera la presa di coscienza da parte dell'umanità del fatto che viviamo in un unico mondo, come unica umanità con un destino comune.

Questo è un breve sunto del significato del nuovo triangolo che si trova in questo momento dietro al Cristo per sostenerlo nella Sua opera.

Sovrapposto al triangolo delle forze della nuova era vi è la stella a cinque punte del Cristo. Questa stella ha rappresentato il suo veicolo d'influenza nella famiglia umana durante l'intera era dei Pesci. Ha avuto e ha ancora oggi un potere meraviglioso. La Stella è blu perché rappresenta il meglio di ciò che l'umanità può esprimere della qualità solare.

L'umanità attualmente, nella coscienza delle masse, è in gran parte il prodotto delle pressioni dell'era dei Pesci. Sebbene siamo già entrati nell'era dell'Acquario, i ritmi consolidatisi nella vecchia era stanno ancora dominando l'umanità nel suo insieme e lo faranno ancora per un tempo che potrà sembrarci lungo. Se il Cristo abbandonasse ciò che è vecchio per consacrarsi a ciò che è nuovo, verremmo travolti da un'inevitabile rivolta automatica dei figli degli uomini. Ciò che è vecchio e ciò che è nuovo devono fondersi. Il problema non è di combattere per eliminare ciò che è vecchio, ma una saggia penetrazione, a tempo debito, delle nuove energie nella ribollente caldaia dei nostri tempi.

Il nostro simbolo perciò fonde le due ere e rappresenta correttamente l'opera del Cristo oggi e le forze che Egli deve manipolare. Il punto nel centro è il luogo ove il Cristo dimora. E' il centro della stella, il centro del triangolo, e il centro del disco di luce dorata.

Da questo centro Egli lavora, e mentre opera emerge la croce della nuova era. E' la croce con braccia uguali, che riflette il suo archetipo cosmico che diventerà a buon diritto la croce dell'umanità nei giorni a venire. Essa è il simbolo della vita equilibrata del giusto rapporto con Dio mediante l'aspirazione, e dei giusti rapporti verso gli uomini attraverso il servizio e la condivisione. Infine, conosceremo e vivremo tenendo conto del fatto che in realtà nulla appartiene al singolo individuo.

Focalizzando l'attenzione su questo centro di potere nel nostro simbolo, giunge l'illuminazione. La concentrazione su questo punto, dove il Cristo dimora, rivela l'intero campo d'azione, secondo il grado di evoluzione spirituale.